STUDIOFARINA SEIDUESEI.org SICURELLO.si SICURELLO.no.it SICUREZZA.si GLOSSARIO.sic.it 120ORE.org i81.sic.it

SICUREZZA NETWORK


HOME CHI SIAMO/ORGANIZZAZIONE SEZIONI/CATEGORIE DOCUMENTI EVENTI/NEWS SERVIZI UTILITY CERTIFICAZIONI PRIVACY MARCHI SPONSORIZZAZIONI


 STUDIOFARINA & SEIDUESEI.org: home

 LA TRACCIABILITA' DEI FLUSSI FINANZIARI NEI LAVORI PUBBLICI

DPR 207/2010


DECRETO DEL PRESIDENTE
DELLA REPUBBLICA
5 ottobre 2010, n. 207

Regolamento di esecuzione ed attuazione del
decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante
«Codice dei contratti pubblici relativi a lavori,
servizi e forniture in attuazione
delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE». (10G0226)

(pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 270/L
della Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010)

SCARICA LA NORMA

fai click qui per scaricare
il testo integrale del D.P.R. 207/2010
pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 270/L
della Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010

DPR 207/2010

Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010  Supplemento Ordinario n. 270/L della Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010

(dimensioni indicative file 27.603 KB - E' richiesto ADOBE READER vers. 7 o successiva)

SCARICA GLI ALLEGATI

fai click qui per scaricare
gli allegati del D.P.R. 207/2010
pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 270/L
della Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010

DPR 207/2010

SCARICA LA TABELLA DI COMPARAZIONE
CON LE NORME PRECEDENTI

fai click qui per scaricare
la tabella di comparazione del D.P.R. 207/2010
pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 270/L
della Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010
rispetto alle norme precedenti
D.P.R. 554/1999 - D.M. 145/2000 - D.M. 34/2000

DPR 207/2010 - SCARICA LA TABELLA DI COMPARAZIONE


DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
5 ottobre 2010, n. 207

Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo
12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti
pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione
delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE». (10G0226)


articoli del Regolamento riguardanti la sicurezza cantieri

(in vigore dal 9 giugno 2011)

Art. 39
Piano di sicurezza e di coordinamento e quadro di incidenza della manodopera
(art. 41, d.P.R. n. 554/1999)

l. Il piano di sicurezza e di coordinamento è il documento complementare al progetto esecutivo, finalizzato a prevedere l'organizzazione delle lavorazioni più idonea, per prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, attraverso l'individuazione delle eventuali fasi critiche del processo di costruzione, e la definizione delle relative prescrizioni operative. Il piano contiene misure di concreta fattibilità, è specifico per ogni cantiere temporaneo o mobile ed è redatto secondo quanto previsto nell'allegato XV al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. La stima dei costi della sicurezza derivanti dall'attuazione delle misure individuate
rappresenta la quota di cui all'articolo 16, comma 1, punto a.2).

2. I contenuti del piano di sicurezza e di coordinamento sono il risultato di scelte progettuali ed organizzative conformi alle misure generali di tutela di cui all'articolo 15 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, secondo quanto riportato nell'allegato XV al medesimo decreto in tennini di contenuti minimi. In particolare la relazione tecnica, corredata da tavole esplicative di progetto, deve prevedere l' individuazione, l'analisi e la valutazione dei rischi in riferimento all'area e all'organizzazione dello specifico cantiere, alle lavorazioni interferenti ed ai rischi aggiuntivi rispetto a quelli specifici propri dell' attività delle singole imprese esecutrici o
dei lavoratori autonomi.

3. Il quadro di incidenza della manodopera è il documento sintetico che indica, con riferimento allo specifico
contratto, il costo del lavoro di cui all'articolo 86, comma 3-bis, del codice. Il quadro definisce l'incidenza
percentuale della quantità di manodopera per le diverse categorie di cui si compone l'opera o il lavoro.

 

Art. 151
Sicurezza nei cantieri
(art. 127, d.P.R. n. 554/1999)

1. Le funzioni del coordinatore per l'esecuzione dei lavori previsti dalla vigente normativa sulla sicurezza nei cantieri possono essere svolte dal direttore lavori, qualora sia provvisto dei requisiti previsti dalla normativa stessa. Nell'eventualità che il direttore dei lavori non svolga le funzioni di coordinatore per l'esecuzione dei lavori, le stazioni appaltanti prevedono la presenza di almeno un direttore operativo, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, che svolga le funzioni di coordinatore per l'esecuzione dei lavori.

2. Per le funzioni del coordinatore per l'esecuzione dei lavori si applica l'articolo 92, comma l, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81; il coordinatore per l'esecuzione dei lavori assicura altresì il rispetto delle disposizioni di cui all'articolo 131, comma 2, del codice.

3. I provvedimenti di cui all'articolo 92, comma 1, lettera e), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sono comunicati all' Autorità da parte del responsabile del procedimento.

 

 


DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
5 ottobre 2010, n. 207

Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo
12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti
pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione
delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE». (10G0226)


articoli del Regolamento riguardanti il DURC

(documento unico regolarita' contributiva)
(in vigore dal 9 giugno 2011)

Art. 6
Documento unico di regolarità contributiva

1. Per documento unico di regolarità contributiva si intende il certificato che attesta contestualmente la regolarità di un operatore economico per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL, nonché cassa edile per i lavori, verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento.

2. La regolarità contributiva oggetto del documento unico di regolarità contributiva riguarda tutti i contratti pubblici, siano essi di lavori, di servizi o di forniture.

3. Le amministrazioni aggiudicatrici acquisiscono d'ufficio, anche attraverso strumenti informatici, il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità: a) per la verifica della dichiarazione sostitutiva relativa al requisito di cui all'articolo 38, comma 1, lettera i), del codice; b) per l'aggiudicazione del contratto ai sensi dell'articolo Il, comma 8, del codice; c) per la stipula del contratto; d) per il pagamento degli stati avanzamento lavori o delle prestazioni relative a servizi e forniture; e) per il certificato di collaudo, il certificato di regolare esecuzione, il certificato di verifica di conformità, l'attestazione di regolare esecuzione, e il pagamento del saldo finale. Per le finalità di cui alle lettere a), b ), c), d) ed e), gli operatori economici trasmettono il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità ai soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, lettera b), che non sono un' amministrazione aggiudicatrice.

4. Ferme restando le ipotesi di cui al comma 3, lettere c) e d), qualora tra la stipula del contratto e il primo stato di avanzamento dei lavori di cui all'articolo 194, o il primo accertamento delle prestazioni effettuate relative a forniture e servizi di cui all'articolo 307, comma 2, ovvero tra due successivi stati di avanzamento dei lavori o accertamenti delle prestazioni effettuate relative a forniture e servizi, intercorra un periodo superiore a centottanta giorni, le amministrazioni aggiudicatrici acquisiscono il documento unico di regolarità contributiva relativo all'esecutore ed ai subappaltatori entro i trenta giorni successivi alla scadenza dei predetti centottanta giorni; entro il medesimo termine, l'esecutore ed i subappaltatori trasmettono il documento unico di regolarità contributiva ai soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, lettera b), che non sono un'amministrazione aggiudicatrice.

5. Le amministrazioni aggiudicatrici acquisiscono d'ufficio il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità relativo ai subappaltatori ai fini del rilascio dell' autorizzazione di cui all'articolo 118, comma 8, del codice, nonché nei casi previsti al comma 3, lettere d) ed e); per le medesime finalità, l'esecutore trasmette il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità relativo ai subappaltatori ai soggetti di cui all'articolo 3, commal, lettera b), che non sono un'amministrazione aggiudicatrice.

6. Le SOA, ai fini del rilascio dell'attestazione di qualificazione ai sensi dell'articolo 40, del codice, e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al fine del rilascio dell' attestazione di cui agli articoli 186 e 192, del codice, richiedono alle imprese il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità.

7. Per valutare i lavori di cui all'articolo 86, commi 2, 3 e 4, è altresì richiesto il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità.

8. In caso di ottenimento del documento unico di regolarità contributiva dell'affidatario del contratto negativo per due volte consecutive, il responsabile del procedimento, acquisita una relazione particolareggiata predisposta dal direttore dei lavori ovvero dal direttore dell'esecuzione, propone, ai sensi dell'articolo 135, comma l, del codice, la risoluzione del contratto, previa contestazione degli addebiti e assegnazione di un termine non inferiore a quindici giorni per la presentazione delle controdeduzioni. Ove l'ottenimento del documento unico di regolarità contributiva negativo per due volte consecutive riguardi il subappaltatore, la stazione appaltante pronuncia, previa contestazione degli addebiti al subappaltatore e assegnazione di un termine non inferiore a quindici giorni per la presentazione delle controdeduzioni, la decadenza dell'autorizzazione di cui all'articolo 118, comma 8, del codice, dandone contestuale segnalazione all'Osservatorio per l'inserimento nel casellario informatico di cui all'articolo 8.

Tutta la normativa in materia di DURC (documento unico regolarita' contributiva) sul sito www.durc.eu


 

 

     


NEWS


News Normativa


SICURELLO.si - SICURELLO.no


le news di

News
STUDIOFARINA & SEIDUESEI.org

La SEIDUESEI.org S.r.l. e'

CENTRO DI FORMAZIONE AiFOS per il
TRENTINO ALTO ADIGE


CORSI.in: Corsi in materia di sicurezza sul lavoro  Corsi in materia di sicurezza

 Grazie Abruzzo

 Controllo P.O.S.

Sicurezza Cantieri  Sicurezza Cantieri

stefanofarina.it  StefanoFarina.IT

minisiti monotematici
una proposta
STUDIOFARINA & SEIDUESEI.org
TRACCIABILITA' DEI FLUSSI FINANZIARI
Legge 136/2010

mirror
Legge 136/2010
TRACCIABILITA....info
DPR 207 2010
DPR207.it
mirror
DPR207.info
DPR207.eu
DPR207com
D.U.R.C.
DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA
DURC.EU

mirror
DURC.org
DURC.biz

 

D.P.R. 207/2010
Regolamento D.Lgs. 163/2006
collegamento ai documenti del sito:


D.P.R. 207/2010

D.P.R. 207/2010 ALLEGATI

D.P.R. 207/2010
TABELLA COMPARATIVA

Le foto di SICURELLO.no.it


www.DPR207.it
               siti mirror:

 www.DPR207.com     -     www.DPR207.info     -     www.DPR207.eu

               visita gli altri siti di sicurezza network:

    www.studiofarina. info      -     www.seiduesei.org 


stress lavoro correlato

www.slc.sic.it


corsi in materia di sicurezza sul lavoro e sicurezza cantieri

www.corsi.in


le immagini dell'insicurezza 

 www.sicurello.no.it


tracciabilita' dei flussi finanziari

www.tracciabilitaflussifinanziari.it


STUDIOFARINA
di Farina Geom. Stefano
P.IVA. 01133310225

SEIDUESEI.org S.r.l.
Registro delle Imprese di Trento / P.IVA. 01978390225
R.E.A. 191962 - Capitale Sociale €10.000,00 i.v.



Via LungoSarca, 67 . Ponte Arche - 38077 Comano Terme (TN)
tel. 0465 702244 - fax 0465 700976

Via Medici, 4/3 - 38123 Trento
tel. 0461 925385 - fax 0461 917423 - voip 0461 520931